3 consigli per organizzare al meglio l’ambiente di lavoro in officina

3 consigli per organizzare al meglio l'ambiente di lavoro in officina

Organizzare correttamente l’ambiente di lavoro della propria officina rappresenta un primo passo fondamentale per avere una attività di successo.

Il meccanico di un’officina sa quanto è importante avere sottomano l’utensile giusto al momento giusto. Ma sa anche quanto è difficile mantenere l’ordine e quanto è facile trovarsi con una gran confusione.

Studiare la propria officina è il primo passo per ottenere un ambiente di lavoro pulito e ordinato, dove è semplice trovare ciò che si cerca e dove ogni area è distinta in modo chiaro. Ma quali sono i consigli principali da seguire? Scopriamoli insieme!

Cerchi un modo per organizzare efficacemente l’ambiente di lavoro in officina?
Scopri la nuovissima cassettiera porta attrezzi Beta RSC24, pensata su misura per le tue esigenze!

1. Mantieni l’ambiente di lavoro pulito e organizzato

La prima analisi riguarda la pulizia e l’organizzazione dell’intero ambiente di lavoro.

Potresti pensare che alla gente non importi se la tua officina è pulita o in ordine, ma ti sbaglieresti di grosso! Se la tua officina è caotica questo ha un impatto negativo su come ti vede il cliente.

Ecco, quindi, i punti da seguire:

  • Riduci gli elementi di disturbo, come eccessivi livelli di luce e rumore, che possono avere un forte impatto sulle prestazioni di lavoro.
  • Dota ogni postazione di contenitori per la raccolta rifiuti.
  • Metti in vista le attrezzature principali, così da ridurre gli sprechi di tempo.
  • Delimita le aree di lavoro e metti delle tabelle di indicazione (come entrata, uffici, parcheggi, ecc.)
3 consigli per organizzare al meglio l’ambiente di lavoro in officina

2. Riponi correttamente utensili e attrezzi

Un’area di lavoro ordinata permette di ridurre drasticamente le perdite di tempo (soprattutto nella ricerca disperata degli attrezzi). In tal senso, può essere utile adottare etichette e/o un sistema di codici colorati per facilitare l’identificazione visiva degli utensili.

Ma non solo! Dotarsi di contenitori e cassettiere, funzionali e studiati apposta per le esigenze della tua officina può fare una grande differenza. A questo proposito infatti…

3. Scegli il giusto arredo in base alle tue necessità

La predisposizione degli attrezzi deve consentire a ogni operatore di avere a disposizione tutto l’occorrente in base al tipo di attività specifica svolta da ciascuno al fine di operare senza interruzioni inutili.

A questo proposito, la nuova cassettiera porta attrezzi Beta RSC24 può fare al caso tuo. Per ottenere le migliori performance è necessario che tutto sia in perfetto ordine, e Beta RSC24 è la partner ideale. Compatta e robusta, è dotata di un nuovo piano di lavoro in ABS rinforzato per supportare al meglio carichi importanti, piano di appoggio multifunzione, otto sedi per l’appoggio di cacciavite, porta flaconi laterale e un’ampia scelta di accessori per rispondere alle esigenze di ogni professionista.

Per concludere, assicurati sempre che il luogo in cui si passa la maggior parte della giornata sia ordinato e organizzato. In questo ti può aiutare un arredo officina professionale su misura del tuo spazio e delle tue esigenze. Risparmierai tempo e migliorerai la qualità e la sicurezza sul lavoro.

Dopotutto, come dicevano i nostri nonni: “ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa”.

Un cappuccino al giorno è tanto?
Dipende, certo. Un cappuccino al giorno per entrare in contatto con nuovi potenziali clienti, realmente interessati a trovare un’officina esperta e competente a cui affidare la propria auto; un cappuccino al giorno per aumentare la propria visibilità online con un sito web personalizzato e recensioni certificate. Un cappuccino al giorno. Tanto? Dipende, certo.

Contattaci, ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

3 consigli per organizzare al meglio l’ambiente di lavoro in officina ultima modifica: 2021-12-02T09:00:00+01:00 da Alessia Berteletti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *