Ammortizzatori: cosa sono e quando sostituirli

ammortizzatori

Gli ammortizzatori per molti automobilisti sono una componente di secondaria importanza, ma anche questi elementi hanno bisogno di controlli periodici e di manutenzione.

Che cosa sono gli ammortizzatori? Come facciamo ad accorgerci che sono usurati e quando devono essere sostituiti?

La funzione degli ammortizzatori

Gli ammortizzatori hanno due scopi principali: mantenere l’aderenza degli pneumatici alla strada e attutire i colpi che derivano dalle sue sconnessioni rendendo così più confortevole la guida. Sono le componenti che mantengono la stabilità dell’auto e una loro inefficienza non solo può compromette le performance dell’auto ma anche la sua sicurezza. Senza la loro presenza un automobilista potrebbe perdere il controllo della vettura.

fonte: autosupermarket.it

Quando effettuare i controlli e quando sostituirli

Come tutti gli elementi che compongono l’auto, anche gli ammortizzatori sono soggetti ad usura. Solitamente le case automobilistiche suggeriscono di sostituirli ogni 80.000 chilometri e di controllarli ad ogni tagliando, quindi ogni 30.000 km circa. Tuttavia non esiste un vero e proprio limite oltre il quale è necessario sostituirli perché, tra i fattori che incidono sulla loro usura, non troviamo solo la quantità di chilometri percorsi ma anche variabili come gli stili di guida, le condizioni delle strade che si percorrono e le condizioni di carico della vettura.


>> Hai bisogno di un’officina? Clicca qui


Viene inoltre consigliato di farli controllare quando ci si accorge che: aumentano gli spazi di frenata oppure quando si sobbalza o si sentono vibrazioni della carrozzeria o dell’abitacolo percorrendo strade danneggiate. Altri fattori come una scarsa tenuta di strada dell’auto in curva o il maggiore verificarsi di fenomeni di aquaplaning su strade bagnate possono segnalare la necessità che devono essere sostituiti. Un accorgimento per coloro che invece sono meno esperti può essere rappresentato dalla guida che inizia a diventare più scomoda.

Decidere di non cambiare gli ammortizzatori quando necessario è sconveniente perché ammortizzatori usurati portano ad un aumento del consumo di carburante e accorciano la durata degli pneumatici in quanto causano più velocemente la loro usura.

Gli ammortizzatori vanno sempre sostituiti in coppia (anteriori o posteriori) e per garantire maggiore stabilità all’auto è sempre necessario rifare la convergenza e la campanatura, poiché cambiandoli si modifica l’assetto della vettura.

Se non sei sicuro dello stato di salute dei tuoi ammortizzatori prenota subito un controllo in una delle officine più vicine a te sul sito CercaOfficina.it, i nostri meccanici qualificati riusciranno a risolvere tutti i tuoi problemi! Clicca qui sotto per richiedere subito dei preventivi online!

Ti potrebbe interessare anche...

Ammortizzatori: cosa sono e quando sostituirli ultima modifica: 2017-05-03T16:00:41+00:00 da Francesca

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*