Auto ferma: i 3 consigli da seguire

auto ferma: i 3 consigli da seguire

Per un motivo o per l’altro, a tutti può capitare di tenere l’auto ferma in garage per varie settimane o addirittura mesi. In questo periodo di inutilizzo è importante sapere come prendersene cura per evitare di ritrovarsi a piedi la prossima volta che bisogna fare un viaggio in macchina.

Il consiglio è di fare delle operazioni di prevenzione che sul lungo termine fanno risparmiare sulla manutenzione della macchina. Le tre aree principali da controllare sono: la batteria, gli pneumatici e i liquidi. Vediamo insieme come fare.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

1. Prenditi cura della batteria

La batteria è quell’elemento che sin da subito può subire dei danni. Quando rimane ferma a lungo subisce una dispersione di corrente minima ma costante che, nel tempo, la può far scaricare completamente.
In questo caso:

  • Se si possiede un garage il consiglio è quello di collegare la batteria a un manutentore di carica. Questo è un dispositivo automatico che rileva le diminuzioni della carica. Al di sotto di certi limiti, entra in funzione e ripristina l’energia consumata.
  • Invece, se l’auto rimane a bordo strada, è consigliato accendere il motore un paio di volte a settimana e, se possibile, percorre alcuni chilometri.

2. Non dimenticarti degli pneumatici

Oltre alla batteria è necessario prendersi cura degli pneumatici. Infatti, si può incorrere nel fenomeno del “flat spotting“, ovvero l’appiattimento delle gomme a causa del peso della vettura. In questo caso è necessario controllare la pressione delle gomme e gonfiarle prima di rimettersi in moto. Anche qui, fare un po’ di chilometri una volta a settimana può aiutare ad evitare il problema.

Auto ferma: i 3 consigli da seguire

3. Controllo dei liquidi e altri consigli

Infine, è importante controllare il livello dei liquidi. Come prima cosa è bene controllare se ci sono delle perdite. In secondo luogo bisogna controllare che il livelli siano pari a quanto consigliato dalla casa produttrice.

Un piccolo suggerimento, se si tiene particolarmente alla propria auto, è quello di munirsi di un telo per proteggere la carrozzeria dalle intemperie. Ce ne sono molti sul mercato! Verifica sempre che questo sia impermeabile, traspirante e anche leggermente imbottito (così da proteggere l’auto dalla grandine).

Auto ferma: come farla ripartire?

Se non hai seguito seguito questi trucchetti è molto probabile che in questo momento la tua macchina è ferma e non riesci a farla ripartire.

Se ti trovi in questa situazione spesso la colpa è della batteria. Ciò che ti serve sono un paio di cavetti e un generatore di emergenza (o un’altra auto) a cui collegarti. Se la macchina è rimasta inutilizzata da poco si metterà subito in moto, altrimenti bisogna lasciarla in carica per alcuni minuti. Nel caso in cui la batteria non dovesse proprio ripartire sarà necessario cambiarla e dovrai, quindi, recarti in officina.

In altri casi, il problema potrebbe riguardare le candelette (gli elementi incandescenti che favoriscono l’accensione del combustibile a motore freddo). Se si è fortunati una pulizia selle stesse o del filtro del combustibile potrebbe risolvere la situazione. Altrimenti il rischio è che il fermo sia causato dalla pompa del carburante o il motorino di avviamento!

A cosa serve CercaOfficina.it?
Nel suo piccolo CercaOfficina.it vuole rendere più trasparente il post-vendita automobilistico. Puoi chiedere preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, come il tagliando per intenderci; vedere le officine più vicine a te e confrontarle in base alle recensioni e alle specializzazioni; prenotare un appuntamento. Tutto in pochissimi click.

Hai tutto a portata di mano, prova a vedere come funziona

Auto ferma: i 3 consigli da seguire ultima modifica: 2021-11-03T11:48:44+01:00 da Alessia Berteletti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *