Biciclette o tavole da surf: come trasportare un grosso carico

trasportare carico

Con l’avvicinarsi di agosto, l’estate si sente sempre di più e predomina il pensiero delle ferie. Non importa se la meta sia il mare o la montagna, l’importante è trascorrere dei giorni in completo relax, svolgendo attività ricreative come scampagnate, passeggiate in bicicletta, lezioni di surf e tanto altro!
Ma come trasportare un carico del genere con la propria auto?

Esistono delle indicazioni generali per trasportare fuori dall’auto oggetti ingenti, che non possono essere contenuti all’interno.
Infatti, trasportare un carico ingombrante in maniera improvvisata può determinare un pericolo per la sicurezza stradale e per l’incolumità dei passeggeri.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Le indicazioni del Codice della Strada su come trasportare un carico

Per quanto riguarda la bicicletta, ad esempio, il modo più sicuro per trasportarla è avvalersi del portabici omologato. In questo modo, le biciclette possono essere fissate in maniera salda e sicura alla vettura.
In base alla dimensione, al numero e ai connotati del mezzo a due ruote conviene adottare portabici con diverse tipologie di fissaggio: al tetto, al portabagagli o con un gancio traino.

Per trasportare, invece, una tavola da surf, bisogna procurarsi cinghie porta surf per auto.
Poiché la tavola ha dimensioni molto ingombranti e non può essere né smontata né piegata, l’unico modo per poterla trasportare in macchina è quello di fissarla sul tettuccio.

Qualunque sia il carico in questione, bisogna ricordare di rispettare l’articolo 164 del Codice della Strada, secondo il quale:

 “Il carico deve essere sistemato in modo da evitare la caduta o la dispersione dello stesso; da non diminuire la visibilità al conducente né impedirgli la libertà dei movimenti nella guida; da non compromettere la stabilità del veicolo; da non mascherare dispositivi di illuminazione e di segnalazione visiva né le targhe di riconoscimento e i segnali fatti con il braccio”.

trasportare carico

Inoltre, l’articolo 61 del Codice della Strada prevede che il carico non superi alcuni limiti di sagoma: larghezza massima non eccedente 2,55 metri; altezza massima non eccedente 4 metri; lunghezza totale, compresi gli organi di traino, non eccedente 12 metri.

Chi viola le disposizioni dell’articolo 164 del Codice della Strada è soggetto a pagare una somma che va da un minimo di 84 euro, fino a un massimo di oltre 355 euro. In più, è prevista la decurtazione di tre punti dalla patente.

Se il carico non è ben sistemato, il veicolo non può proseguire. Per questo le forze dell’ordine passano al ritiro immediato della carta di circolazione e della patente, che vengono restituiti solo dopo il ripristino della conformità del mezzo.

È bene, allora, rispettare sempre i limiti previsti dal Codice della strada e garantire una guida tranquilla e sicura ai passeggeri, non ostruendo visibilità e la mobilità dell’auto.

Dipende da te
Noi ci impegniamo ogni giorno per rendere più trasparente il settore automobilistico con l’aiuto di tanti altri automobilisti che collaborano con noi. Anche tu puoi farlo se vuoi, usando il servizio e condividendo la tua esperienza. Alla fine solo l’unione fa la forza. A meno che tu preferisca non vederci chiaro, certo.

Prova subito, vedrai

Biciclette o tavole da surf: come trasportare un grosso carico ultima modifica: 2020-07-30T17:08:00+02:00 da Francesca Berardino

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *