Compressore e auto: un binomio indissolubile

compressore

Sono tantissimi i lavori che un compressore può azionare nel perimetro di un’autofficina o nel garage di un automobilista.

Nel processo di costruzione delle automobili, tutte le parti, dalla minuteria ai componenti più grandi, passano lungo le linee per essere assemblate dai tecnici specializzati. I compressori sono coinvolti in tutte le fasi della catena, fornendo energia agli strumenti dedicati alle varie operazioni.

L’aria compressa riveste un ruolo chiave nell’assemblaggio delle automobili, ma si rivela altrettanto insostituibile nella manutenzione dell’auto finita. 
Nelle autofficine e nelle carrozzerie, infatti, l’aria compressa si usa praticamente per tutte le procedure di manutenzione, incluse sabbiatura, carteggiatura, sgrassatura e le varie fasi di verniciatura (strato di primer, vernice di fondo, smalto, polish e finitura).

Cosa chiederti per scegliere un compressore

Di compressori ne esistono svariate tipologie, scegliere quella più adatta alle proprie esigenze diventa un fattore chiave. È importante, quindi, domandarsi “per quali funzioni ne ho più bisogno?”.

  • Hai bisogno di aria compressa priva d’olio o anche un compressore lubrificato può andar bene? Considera che vernici a base acqua necessitano di aria pulita, priva di olio e perfettamente asciutta, mentre vernici a base solvente hanno bisogno di aria secca, ma è indifferente se si sceglie un compressore lubrificato o uno oil-free.
    Se la presenza di qualche particella d’olio non influisce sulle operazioni che svolgi con l’aria compressa, puoi scegliere un compressore lubrificato. Se, invece, l’olio compromette le tue attività, orientati verso un compressore oil-free o un efficiente sistema di filtrazione. 

In cerca di un nuovo compressore per la tua officina?
Affidati a Balma per trovare il più adatto alle tue esigenze!

  • Hai bisogno di aria asciutta? Comprimendo l’aria aspirata dall’ambiente, i compressori generano condensa che causa corrosione degli utensili e danni in alcune applicazioni.
    Per ridurre o eliminare la condensa, puoi scegliere specifici essiccatori di aria compressa (ne esistono di diversi tipi in base al tipo di funzionamento: a refrigerazione, a membrana o ad adsorbimento).
  • Che tipo di alimentazione hai? Se il tuo ambiente di lavoro richiede molta corrente, probabilmente hai un impianto trifase (400 V). Spesso, però, si dispone di un impianto monofase (230 V). Perciò, dal momento che questo dato fa la differenza nella scelta del compressore aria, è bene controllare. Un impianto monofase può alimentare motori fino a un massimo di 3 HP (2,2 KW). Un impianto trifase ti consente, invece, di alimentare un compressore con maggiore portata, a patto che l’amperaggio sia sufficiente.
  • Quali strumenti pneumatici usi con il tuo compressore aria? Trapani, avvitatori pneumatici e chiavi a cricchetto ad aria compressa sono strumenti di cui si fa un uso perlopiù intermittente. Se usi sabbiatrici e smerigliatrici avrai bisogno di una maggior quantità d’aria compressa. La scelta migliore è quella di affidarsi a un compressore a corrente trifase (alimentazione industriale da 400 Volt) per azionarle.

I prodotti per la cura dell’auto

Una volta individuate le proprie necessità si passa alla scelta del modello. Tra questi abbiamo:

  • Compressori a pistone: sono compressori robusti e durevoli adatti a una richiesta d’aria non continuativa. Scegli un apparecchio con prestazioni in grado di stare al passo con la tua domanda d’aria, basandoti sulla sua potenza.

Esistono anche modelli silenziati particolarmente adatti a essere installati vicino al punto di utilizzo.

  • Compressori a vite: sono progettati per un utilizzo continuativo e una portata massima continua.
  • Trattamento dell’aria: i filtri a coalescenza rimuovono liquidi e polveri, i filtri al carbone attivo eliminano i vapori d’olio.
compressore

Compressore per riparazione gomme e altri utensili pneumatici

Un compressore è utile anche per gonfiaggio dei pneumatici di auto e bici e la riparazione delle gomme. Inoltre, è adatto ad azionare una pistola svita bulloni per compressore o un cricchetto ad aria quando ti stai occupando della manutenzione della cinghia di distribuzione e devi rimuovere la puleggia svitando i dadi.

Grazie ad un compressore per auto di piccole o medie dimensioni si possono portare a termine moltissime operazioni. Per levigare, lucidare e verniciare l’auto puoi fare affidamento su un compressore connesso a una pistola a spruzzo, a una levigatrice angolare rotorbitale o una smerigliatrice, come avviene negli impianti di assemblaggio e nelle officine meccaniche.

Devi tagliare il metallo? Ecco che una sega ad aria compressa risolve in un battibaleno la questione. Anche per la pulizia della carrozzeria e degli interni dell’auto hai a disposizione appositi utensili pneumatici, tra cui la pistola aria acqua per compressore e il lancia acqua per compressore. D’altronde, gli strumenti azionati ad aria compressa, tra cui la pistola sabbiatrice ad aria, sono più leggeri e altrettanto potenti rispetto a quelli elettrici, oltre che maggiormente sicuri.

Dove installare il compressore

Posiziona il compressore su una superficie piana e stabile, rispettando le linee guida sullo spazio libero intorno e sopra l’unità. È importante garantire un accesso comodo alla macchina e una corretta ventilazione. Evita ambienti sporchi o polverosi, per una miglior resa del compressore e una maggiore qualità dell’aria, evitando inoltre di dover sostituire in continuazione il filtro di aspirazione del compressore.

In conclusione, per orientarti nella scelta del modello di compressore appropriato, è fondamentale partire dalla tue necessità. Tuttavia, quello che consigliamo è di affidarti sempre a esperti che possano indirizzarti verso acquisti di qualità. Tra i brand a cui puoi fare riferimento, ti ricordiamo Balma, la cui vasta gamma di prodotti è in grado di soddisfare tutte le esigenze.

Questo articolo è gratis
Nessun pagamento, lo possono leggere tutti. È il nostro modo per contribuire a rendere più trasparente il post-vendita automobilistico e aiutare le officine a migliorare l’organizzazione ed essere più efficienti. Altri autoriparatori come te, però, hanno scelto di avere di più, pensaci.

Sii dei nostri, contattaci per avere più informazioni

Compressore e auto: un binomio indissolubile ultima modifica: 2021-03-17T08:00:00+01:00 da Emanuele Vignati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *