Consigli e soluzioni per pulire la propria auto dalle macchie di resina

resina auto

A chi non è capitato di parcheggiare l’auto sotto gli alberi per ripararla dal sole e trovare diverse macchie di resina sulla carrozzeria?

Questo è un problema frequente e difficile da risolvere in quanto la resina è appiccicosa e resistente. Non basta, quindi, un semplice lavaggio per rimuovere le macchie di resina ma è necessario avvalersi di alcuni accorgimenti specifici.

Innanzitutto, è bene capire cosa non fare assolutamente in questa circostanza. Grattare l’auto con qualche oggetto o con una spugna dalla superficie lievemente abrasiva non risolve il problema ma, anzi, rischia di graffiare la carrozzeria e rimuovere la vernice dell’auto.

La tua auto ha bisogno di manutenzione?
Clicca qui per chiedere preventivi e valutarli senza impegno!

Si sconsiglia anche l’utilizzo dell’acetone perché, soprattutto nel caso di tinte metallizzate, cromate o perlate, è in grado di rovinare la carrozzeria e sbiadire i colori. Dall’altro canto, però, è efficace e si può utilizzare per il parabrezza, i fari, il lunotto e i finestrini laterali, perché, in questo caso, non compromette la vernice dell’auto.

Rimedi per rimuovere le macchie di resina dall’auto

Un metodo risolutivo, economico e sicuro è l’utilizzo di oli vegetali o altri grassi, capaci di scogliere la resina grazie alla presenza di molti emollienti al suo interno. Questa tecnica risulta maggiormente utile nel caso in cui la resina si sia solidificata parecchio o sia presente sulla carrozzeria da diversi giorni.

Conviene lasciar agire le sostanze oleose sulla macchia per un po’ di tempo prima di procedere con il risciacquo, il quale deve avvenire con un sapone appositamente pensato per l’auto e dalle proprietà sgrassanti.

Un altro metodo consiste nell’ammorbidire la resina con l’ausilio dell’alcool. Questo, infatti, va applicato in piccole dosi e a temperature fresche perché sostanze come l’alcool tendono ad evaporare immediatamente se la superficie è calda e assolata.

resina auto

Dopo aver lasciato agire, si procede con la rimozione della resina passando un panno di pelle di daino imbevuto di alcool. Segue il lavaggio della carrozzeria con prodotti ad hoc per l’auto.

In ogni caso, risulta fondamentale completare la pulizia con un buon lucidante al silicone o una cera lucidante, materiali facilmente reperibili e accessibili a tutti.

Infine, se lo sporco di resina dovesse rimanere nonostante tutti gli sforzi, prima di gettare la spugna è possibile provare uno dei tanti prodotti presenti sul mercato specifici per la rimozione non solo della resina ma anche di catrame o altri residui organici. Dopo aver spruzzato il prodotto sulla carrozzeria, lasciar agire qualche minuto e passare la superficie con uno strofinaccio morbido. Risciacquare con acqua ed, eventualmente, ripetere l’operazione.

In generale, è diffuso anche l’utilizzo di solventi come la benzina. Tuttavia, data la pericolosità e l’infiammabilità della sostanza, è preferibile evitare. È sempre raccomandabile, quindi, rivolgersi ad un’officina di fiducia quando il problema persiste ed è di difficile risoluzione. L’esperienza di un autoriparatore è in grado di far tornare l’auto come nuova!

Sei stato qui altre volte?
Allora saprai che CercaOfficina.it pubblica diversi articoli per diffondere aggiornamenti e utili informazioni sulla manutenzione dell’auto. Tuttavia, questa è una piccola parte. Puoi prendere solo questa oppure scegliere di utilizzare il servizio per il bene della tua auto.

È una buona cosa, provaci

Consigli e soluzioni per pulire la propria auto dalle macchie di resina ultima modifica: 2020-08-06T17:00:00+02:00 da Francesca Berardino

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *