Controlli periodici auto: quali fare

controlli periodici auto quali fare
La manutenzione ordinaria dell’automobile è un’attività assolutamente necessaria. I controlli periodici aiutano ad aumentare la sicurezza alla guida, le prestazioni e, sul lungo periodo, a risparmiare. Quelli più importanti, i tagliandi e le revisioni, sono appuntamenti fondamentali da non trascurare, per valutare le condizioni dell’auto e per far sì che tutti gli apparati concorrano a garantire le massime performance possibili.
Oltre ai check-up già fissati, è bene però sottoporre la vettura all’esame di un esperto anche in altri contesti. Per esempio prima di un viaggio o, semplicemente, quando si nutre anche il più piccolo dubbio sulla sua efficienza.

 

Perché spendere per un check-up?

I costi di manutenzione auto rappresentano una voce significativa, nel bilancio annuale delle uscite collegate alla gestione della vettura. Quando è necessario effettuare un controllo periodico, spesso lo si posticipa o si ricorre a tecniche di manutenzione fai da te, per risparmiare. Alla lunga però la puntualità nei controlli è una scelta che paga. Durante un check-up, ci si può accorgere del malfunzionamento di qualche componente che, se sostituito con pochi euro, permette di evitare danni ingenti in un prossimo futuro.

In generale, una corretta manutenzione permette di tenere alti i livelli di comfort, efficienza e sicurezza alla guida e conviene perché aumenta il ciclo di vita della vettura stessa. Un’auto a punto, inoltre, consuma mediamente di meno rispetto ad uno stesso modello non tenuto in maniera ottimale.

controlli periodici auto
photo by Mainini Auto

 

Quali sono i controlli periodici da effettuare?

Oltre a tagliandi e revisioni, è bene controllare con buona frequenza alcune componenti dell’auto. L’elenco dei controlli classici comprende, solitamente, le seguenti parti della vettura:

  1. Freni e pasticche: quello delle pastiglie dei freni è un tema fondamentale per mantenere una frenata efficiente. Ogni frenata va ad intaccare la salute delle pastiglie, facendo si che queste ultime debbano essere periodicamente sostituite. Clicca qui per sapere quando occorre sostituirle.
  2. Sospensioni: esse sono organi elastici che hanno il compito di assorbire gli urti provocati dalle asperità e dalle irregolarità stradali. Sono composte da ammortizzatori, bracci oscillanti, gommini, silent block e tiranti. Per avere una adeguata elasticità del veicolo, bisogna periodicamente provvedere alla manutenzione di tali organi, con pochi e semplici accorgimenti il vostro meccanico può evitare di farvi incorrere in eventuali problematiche.
  3. Gomme: la pressione e i livelli di consumo degli pneumatici sono variabili direttamente collegate alle prestazioni e alla sicurezza della vettura. Gomme inadatte alla stagione, al fondo stradale o troppo consumate, sono grave causa di inefficienza e potenziale fonte di pericolo. Per questa ragione, anche se solitamente molto costoso, il cambio di pneumatici va eseguito con tempestività quando serve. Dal momento che su molte strade e autostrade italiane vige l’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo, è consigliabile acquistarle.Questo per garantirsi una tenuta di strada ancora maggiore, anche in presenza di pioggia, ghiaccio o neve.

MOTORE

  1. Livelli dei liquidi: come avevamo già scritto nel nostro articolo precedente, i liquidi e l’olio sono indispensabili all’interno della vettura. In particolare, l’olio è un fluido senza il quale il motore e altre componenti non potrebbero funzionare correttamente. L’olio motore va sostituito seguendo le scadenze indicate ma possono essere necessari interventi straordinari. Durante un controllo ordinario in officina, si valuta anche il bisogno di integrare o sostituire i liquidi nel cambio o nel radiatore.
  2. Filtri: la salute dell’auto passa attraverso il corretto funzionamento di alcuni filtri. Il filtro del gasolio, ad esempio, è molto importante nelle auto diesel, perché protegge da eventuali impurità contenute nel carburante. Un altro filtro non indispensabile ma importantissimo per la vivibilità in abitacolo è quello antipolline. Leggi il nostro articolo per sapere perchè e quando vanno sostituiti i filtri!
  3. Cinghia e catena di distribuzione: non sostituirle in tempo può diventare un vero e proprio incubo. La loro rottura può causare gravi danni, a volte irrimediabili, al motore della propria auto. Per evitare tutto ciò, approfondisci l’argomento leggendo il nostro articolo dedicato!
check up auto
photo by Gommista Specialista

 

Affidati sempre a dei professionisti quando si tratta della tua auto. Il servizio di CercaOfficina.it è semplice, veloce e gratuito: clicca qui sotto per chiedere un preventivo per fare il tagliando sulla tua auto alle officine della tua zona, confrontali e scegli il più adatto in base alle tue esigenze!

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...

Controlli periodici auto: quali fare ultima modifica: 2018-11-05T16:00:39+00:00 da Chiara

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *