Fischio ai freni: cosa fare?

fischio ai freni

Se, dopo molto tempo dalla sostituzione delle pastiglie, si dovesse sentire un fischio ai freni non ci si stupirebbe più di tanto. Un po’ più inaspettato sarebbe se questo si verificasse quando, invece, le pastiglie sono nuove, in particolare qualora dovessimo essere in movimento e non avessimo neppure toccato il pedale del freno. La possibilità che ciò accada non è del tutto remota, specie durante l’estate.

Quali sono le cause di questa anomalia? Quali potrebbero essere le soluzioni?

Fischio ai freni: cause e soluzioni

Il fischio ai freni può avere diverse cause. Una prima ragione risiede nello stato di conservazione del disco e/o delle pastiglie. Il fischio, infatti, potrebbe essere il risultato di anomalie nel disco – causate, ad esempio, dalla presenza di graffi o dalla loro ovalizzazione – o dell’usura delle pastiglie. In questi casi può essere necessaria la sostituzione di entrambe le componenti, disco e pastiglie, o di una sola.

 → Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te!

Una seconda motivazione può essere legata alle condizioni atmosferiche. Infatti, in base alle condizioni del tempo, le pastiglie tendono ad avere un comportamento differente: con il freddo, ad esempio, potrebbero restringersi, mentre, durante una giornata particolarmente calda, potrebbero dilatarsi. Infine, con la pioggia si potrebbe correre il rischio di ossidazione delle pastiglie e/o dell’aumento dell’attrito dovuto alla presenza di gocce d’acqua tra pastiglie e disco.

Escludendo queste prime cause, è possibile che si continuino a sentire fastidiosi fischi, in special modo quando la macchina è a freddo o in movimento a bassa velocità. Ancor più irritante sarebbe se ciò accadesse dopo aver sostituito da poco le pastiglie.  

Quale potrebbe essere l’origine del problema?

In questi casi, la rigidità delle pastiglie potrebbe essere dovuta alla qualità della pasta frenante. Questo può avvenire in seguito a sbalzi termici che possono deformare la superficie delle pastiglie e, quindi, causare un maggior attrito.

fischio ai freni

I rimedi disponibili per questo tipo di criticità sono diversi, alcuni in via preventiva, altri a danno già avvenuto. Precauzionalmente si può applicare uno spray o una pasta antifischio sul lato metallico della pastiglia, utilizzare delle mollette per attutire le vibrazioni oppure utilizzare delle pastiglie rivestite di bituminosa. Se, invece, il problema si fosse già presentato converrebbe smussare la parte che si è irrigidita al fine di rendere la superficie omogenea.

Da ultimo, vale la pena ricordare che dopo aver cambiato le pastiglie è sempre bene evitare frenate brusche per almeno i primi 100 Km, riducendo così il rischio di surriscaldarle. Poca prudenza in questa fase potrebbe comportare un maggiore rischio di vetrificazione della superficie della pastiglia, problema risolvibile levigando la parte interessata.

In ogni caso, dato il ruolo fondamentale che assolvono, è consigliabile e lungimirante tenere sott’occhio la condizione dei freni e rivolgersi ad un esperto professionista qualora si avesse il sentore di avere qualsiasi tipo di problema.

A cosa serve CercaOfficina.it?
Nel suo piccolo CercaOfficina.it vuole rendere più trasparente il post-vendita automobilistico. Puoi chiedere preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, come il tagliando per intenderci; vedere le officine più vicine a te e confrontarle in base alle recensioni e alle specializzazioni; prenotare un appuntamento. Tutto in pochissimi click.

Hai tutto a portata di mano, prova a vedere come funziona

Fischio ai freni: cosa fare? ultima modifica: 2020-06-29T17:51:00+02:00 da Luca Fachechi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *