Fleet manager: ruolo e funzioni

fleet manager

La figura del fleet manager ha assunto negli ultimi anni una posizione sempre più rilevante all’interno delle realtà aziendali. Il lavoro svolto da questo professionista si muove in una duplice direzione: da un lato, cercare di aumentare il benessere dei lavoratori garantendo le migliori soluzioni per la loro mobilità; dall’altro, gestire efficacemente la flotta aziendale al fine di ridurre i costi e limitare le emissioni totali del parco auto aziendale.

Le competenze del fleet manager

Prima di affrontare l’argomento è opportuno precisare un aspetto. Il fleet manager, come inteso dal nome, è un professionista preposto per la gestione della flotta aziendale, da non confondere con chi si occupa della fleet administration, ambito nel quale vengono svolte le sole azioni operative, rappresentando, quindi, un sottoinsieme all’interno delle mansioni del fleet management. Per questo motivo al fleet manager spettano anche le operazioni di predisposizione del budget, la gestione della relazione con i fornitori, le azioni di reporting e, più in generale, la garanzia della massima efficienza della mobilità aziendale.

 → Gestire la manutenzione e la riparazione di una flotta aziendale è difficile e richiede tanto tempo? Scopri il servizio gratuito di manutenzione e riparazione delle auto aziendali!

La gestione dei veicoli può essere svolta all’interno dell’azienda, scelta compiuta in prevalenza nelle aziende di grandi dimensioni, oppure essere affidata ad un soggetto terzo. Entrambe le soluzioni presentano dei vantaggi ma anche degli svantaggi: con l’esternalizzazione si possono contenere i costi di gestione a discapito di un minor controllo.

Le soluzioni operative del fleet manager

Passando agli obiettivi operativi, il fleet manager deve:

  • Scegliere le migliori soluzioni contrattuali nel rapporto con i fornitori e con chi si occupa della manutenzione dei veicoli;
  • Ridurre il tempo di inattività di un veicolo;
  • Controllare le spese aziendali e ridurre al minimo gli sprechi.
fleet manager

Nel perseguire questi obiettivi, il fleet manager può adottare diverse soluzioni operative; nella maggior parte dei casi, le soluzioni proposte hanno un approccio multisettoriale, integrando diversi tipi di servizi.

I servizi principali sono:

  • Car Sharing: questa soluzione mira a ridurre il tempo di non utilizzo dei veicoli prevedendo un maggior numero di persone beneficiarie del servizio. La gestione avviene tramite un sistema di prenotazione dei veicoli;
  • Noleggio a lungo termine;
  • Car Pooling: in questo caso si cerca di ridurre i costi e le emissioni tramite la condivisione sia di veicoli aziendali che privati. È una soluzione che prevede la condivisione di un veicolo tra colleghi che abitano nella stessa zona per recarsi insieme sul posto di lavoro. Il dipendente che mette a disposizione il proprio veicolo viene incentivato con un compenso monetario;
  • Noleggio a breve termine.

Si può concludere, quindi, che il ruolo del fleet manager è certamente complesso, essendo chiamato, da un lato, alla gestione del benessere dei dipendenti e, dall’altro, al controllo dei costi di gestione.

La gestione delle flotte aziendali può essere molto complessa e noi lo sappiamo. Per questo, alle aziende offriamo un servizio di gestione della manutenzione e riparazione delle auto aziendali di proprietà privo di costi aggiuntivi, garantendo una maggior efficienza della gestione, un notevole risparmio di tempo e un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Clicca qui e scopri di più!

Fleet manager: ruolo e funzioni ultima modifica: 2020-09-23T17:00:00+02:00 da Luca Fachechi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *