Il futuro delle automobili: CES 2020

il futuro delle automobili

Durante il Consumer Electronics Show (CES) 2020 è stato presentato il possibile futuro delle automobili. A Las Vegas, infatti, sono state esibite le nuove frontiere del settore automotive.

Lo scopo del CES è mostrare come potrebbe essere la mobilità nel futuro. Qui, l’elettronica viene applicata alle auto, ai veicoli commerciali e alle infrastrutture della città. In particolar modo, il focus ricade sulla sicurezza digitale dei sistemi on board e del collegamento fra smartphone e veicoli.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Al salone sono stati presentati diversi prototipi per un possibile futuro delle automobili. Qui di seguito sono presentati alcuni dei vari modelli.

Sony si cimenta nella produzione di automobili

Tra le diverse case automobilistiche, anche la nota multinazionale dell’intrattenimento Sony ha presentato un suo modello di automobile, la Vision-S.

L’auto è dotata di 33 sensori che permettono di agevolare la guida identificando ostacoli e misurando le distanze. Il veicolo è inoltre dotato di una guida autonoma di livello 2, grazie alla quale può frenare e accelerare da sola, sebbene la guida resti principalmente al conducente.

L’auto è innovativa anche negli interni, poiché dotata di un unico schermo, diviso però in 3 pannelli: uno per il conducente che riporta le informazioni di guida, uno centrale e uno per il passeggero. Vi sono, inoltre, 2 monitor laterali che sostituiscono gli specchietti, riprendendo, appunto, l’esterno dell’auto. Anche i sedili posteriori sono muniti di tablet, cosicché i passeggeri possano liberamente guardare film e ascoltare musica.

Il marchio Sony si afferma, quindi, nella scelta dell’intrattenimento, rigorosamente proveniente dal repertorio della multinazionale.

La vettura non è stata testata su strada, perciò i valori che vengono forniti da Sony relativi alla velocità e all’autonomia non sono realmente accertati.

Sony sottolinea che l’auto non verrà messa in commercio, poiché il suo obiettivo non è entrare nel campo dell’automotive, ma “illustrare il futuro dell’azienda nel settore dei trasporti”.

Per Audi il futuro delle automobili parte dalla rivoluzione degli interni

il futuro delle automobili

Al salone Audi presenta il modello AI:Me, più grande e più confortevole che mai.

La vettura è dotata di una guida autonoma di livello 4, che la rende in grado di accelerare, frenare e sterzare per raggiungere autonomamente la destinazione.

All’interno dell’abitacolo è presente un cruscotto in legno, utilizzabile come scrivania una volta attivata la guida autonoma. Esso, dunque, non è fisso, ma facilmente spostabile durante la guida.

Mercedes presenta l’automobile trasparente

Il modello Vision AVTR di Mercedes si caratterizza per le superfici vetrate e trasparenti che permettono al guidatore di mantenere una visuale dell’ambiente elevata.

L’auto è costituita da 4 differenti motori elettrici collegati direttamente alle ruote. Queste ultime, inclinabili fino a 30 gradi, permettono all’auto di spostarsi anche in diagonale.

Le novità nella guida prevedono anche l’utilizzo di un joypad in sostituzione del tradizionale volante.

È importante sottolineare che queste vetture non saranno in commercio a breve, poiché esse sono unicamente prototipi presentati con l’obiettivo di spingere l’innovazione un passo avanti.

Il futuro delle automobili: CES 2020 ultima modifica: 2020-01-13T17:31:39+01:00 da Elisa Balzarotti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *