Il progetto italiano per un pianale personalizzabile

pianale personalizzabile

Il pianale personalizzabile potrebbe diventare presto una realtà nel mercato delle auto. Prosegue il progetto condotto dalla Tuc.technology, società italiana, in collaborazione con I3P, incubatore d’imprese innovative del Politecnico di Torino, e al gruppo Volkswagen. L’obiettivo ultimo del piano è quello di conferire la piena modularità a qualsiasi tipo di veicolo.

Grazie ad un sistema plug&play sarà possibile alimentare, connettere o rimuovere qualsiasi componente dell’abitacolo. In cosa consiste questa nuova tecnologia? Quali vantaggi potrà portare?

Pianale personalizzabile per un’esperienza unica di guida

L’innovazione portata avanti dalla società torinese potrebbe presto rivoluzionare il mondo dell’auto. Attualmente le auto prevedono da 7 a 9 centraline per la gestione separata di componenti come, ad esempio, i sedili, la plancia o l’aria condizionata.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Tramite il sistema integrato Tuc sarà possibile unire tutti questi circuiti in un unico dispositivo, composto da una parte hardware e una software. Nello specifico, la tecnologia prevede 3 elementi di base: il connettore TUC.plug, che rappresenta il ponte tra le singole componenti e il pianale, fungendo da porta USB e permettendo l’alimentazione e la connessione tra componenti e auto; il TUC.brain ossia il cervello pensante del sistema; infine, il TUC.network che permette la connessione alla rete in fibra ottica. Grazie a questa tecnologia, l’utente potrà controllare tutto l’abitacolo comodamente tramite app.

Le novità però non finiscono qua. L’innovazione appare ancora più interessante se si considerano anche i vantaggi per i costruttori: non solo si potrà offrire una piena modularità all’automobilista, ma ci saranno benefici anche di carattere produttivo, con una riduzione in termini di costi e di tempo di costruzione.

pianale personalizzabile

A testimoniare la bontà dell’iniziativa, il numero e il peso delle società pronte a investire e con cui Tuc.technology già collabora. Bosch è stata coinvolta nella realizzazione di un display da 12” per la gestione delle varie funzioni della vettura; Chicco ha collaborato con un seggiolino equipaggiato con il sistema di sicurezza BeBeCare e un sistema di intrattenimento vocale; Lavazza nella costruzione di un dispositivo in grado di far gustare un caffè all’interno del veicolo. A questa prima e breve lista vanno aggiunti gli accordi conclusi con Intel, Cisco, Sabelt e Tim, solo per citarne alcune. Non solo aziende operanti nel campo automobilistico, quindi, ma anche soggetti appartenenti ad altri settori, per un’esperienza di guida completamente unica e inedita. Aspettando ulteriori notizie, non resta che pensare a ciò che sarà l’auto del domani.

È la prima volta che vieni?
CercaOfficina.it fornisce un confronto immediato delle officine della zona; ti dà la possibilità di vedere le recensioni scritte da altri automobilisti che hanno già utilizzato il servizio, le specializzazioni e le foto delle strutture; ti permette di prenotare un appuntamento gratuitamente, quando vuoi e ovunque tu sia. Sei libero di continuare a leggere solo i nostri articoli ovviamente, ma se volessi di più e unirti a noi, puoi farlo anche subito.

Prova a vedere come funziona

Il progetto italiano per un pianale personalizzabile ultima modifica: 2020-07-27T17:00:00+02:00 da Luca Fachechi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *