Infotainment: la rivoluzione di Ford Sync 4

infotainment

Negli ultimi dieci anni l’automotive è stato scenario di un’importante evoluzione tecnologica che ha incluso, tra le tante innovazioni, i sistemi di infotainment.

A cosa ci si riferisce parlando di “sistemi di infotainment”?

Dalla fusione inglese delle parole “informazione” e “intrattenimento”, si fa riferimento a tutti quei sistemi multimediali che, sfruttando diversi hardware e software installati nelle automobili, permettono di svolgere diverse attività da un solo dispositivo

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Queste piattaforme di connettività puntano a evitare distrazioni per il conducente il quale deve essere nelle condizioni di concentrarsi sul risultato finale e non su come ottenerlo. Impostare il navigatore satellitare, rispondere a una telefonata, avviare una connessione Bluetooth, sono solo alcune delle tante attività che siamo soliti svolgere durante la guida e che possono sicuramente essere fonte di distrazione. 

Con il lancio del nuovo Mustang Mach-E previsto per il 2021, è Ford a rivoluzionare ancora una volta il settore dell’infotainment e a puntare sulla sicurezza di chi viaggia su strada.

Il nuovo Suv elettrico sarà, infatti, dotato del sistema Ford Sync 4, con il quale la casa automobilistica è pronta a ridisegnare completamente le generazioni precedenti di Sync.

infotainment

Basato sul cloud e sul machine learning, questo sistema sarà iper connesso, gestibile da remoto e capace di apprendere dal guidatore e dai suoi comportamenti per poter poi fornire suggerimenti personalizzati.

L’esperienza comincia ancor prima di uscire di casa e salire in auto. Tramite l’app è possibile impostare alcune informazioni, quali luoghi e contatti preferiti, orari di partenza, temperatura e colore dell’illuminazione interna dell’abitacolo, modalità di guida; informazioni che verranno memorizzate anche per gli spostamenti successivi. 

Fondamentale all’interno della vettura è la presenza di uno schermo touch full HD da 15.5 pollici che dà la possibilità al guidatore di visualizzare contemporaneamente diverse applicazioni e, grazie a comandi touch e zoom, fornirgli informazioni in modo rapido e intuitivo. Possiamo, quindi, dimenticarci la gestione separata di elementi quali vivavoce, navigatore e climatizzatore. 

Altri elementi introdotti con la nuova generazione di Ford Sync

Un altro elemento per ridurre al minimo le fonti di distrazione alla guida e facilitare la user-experience è l’introduzione di un riconoscimento vocale avanzato e un sistema di risposta che integra l’intelligenza di bordo con i risultati delle ricerche su internet. Si può parlare, quindi, di un vero e proprio assistente conversazionale a supporto del conducente, un po’ come gli assistenti vocali introdotti negli ultimi anni nelle nostre case.

Inoltre, il sistema è dotato della funzionalità Intelligent Range concepita per le vetture elettriche. È in grado di consigliare il conducente sull’autonomia del veicolo calcolando fattori, quali traffico, condizioni meteo o comportamenti di guida, e indicargli la stazione di rifornimento più vicina. 

Infine, tra le grandi novità introdotte con il Ford Sync 4, anche Phone-as-a-key ovvero la possibilità di utilizzare lo smartphone come chiave per sbloccare le portiere in modo automatico con il solo avvicinarsi del conducente al veicolo.

L’automobile passa così ad essere non più solo un mezzo, ma un vero e proprio assistente e compagno di viaggio per ogni conducente.

A cosa serve CercaOfficina.it?
Nel suo piccolo CercaOfficina.it vuole rendere più trasparente il post-vendita automobilistico. Puoi chiedere preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, come il tagliando per intenderci; vedere le officine più vicine a te e confrontarle in base alle recensioni e alle specializzazioni; prenotare un appuntamento. Tutto in pochissimi click.

Hai tutto a portata di mano, prova a vedere come funziona

Infotainment: la rivoluzione di Ford Sync 4 ultima modifica: 2020-10-01T17:00:00+02:00 da Sara Arado

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *