La regolazione del freno di stazionamento

freno-di-stazionamento

Il freno di stazionamento è quel dispositivo che consente di stazionare in sicurezza il veicolo bloccando le ruote durante le soste o le fermate, in particolare sui tratti in pendenza. 

Come funziona il freno di stazionamento?

Nel caso più comune, il freno di stazionamento è composto da una leva che va tirata manualmente: ecco perché è di norma conosciuto con il termine “freno a mano”. Tirando la leva, il freno agisce meccanicamente mettendo in tensione i cavi d’acciaio che vanno a stringere i freni delle ruote posteriori della vettura, immobilizzandola.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Per rilasciare il freno e mettere in movimento il veicolo è sufficiente premere il pulsante posto sull’estremità, sollevare la leva e, quindi, abbassarla completamente.

Cosa succede quando il freno non funziona?

È possibile, in particolare su automobili datate, che il freno a mano e, di conseguenza, i cavi in acciaio si allentino andando così a perdere la loro efficacia e a rappresentare un rischio per la sicurezza del conducente e degli utenti della strada.

Come si effettua la regolazione del freno di stazionamento?

Esistono 2 modi per stringere i cavi del freno a mano:

  1. Regolazione dall’interno dell’abitacolo
  2. Regolazione dall’esterno della vettura

Per questo secondo metodo è necessaria la collaborazione di almeno due persone: una che opera dall’interno dell’abitacolo e una sotto il veicolo. Questa modalità richiede qualche capacità tecnica in più. Per questo motivo consigliamo di effettuare in autonomia solo il primo tipo di regolazione ed, eventualmente in seguito, rivolgersi ad un’officina per un supporto più specifico.

freno-di-stazionamento

Regolazione del freno dall’interno dell’auto

Per la regolazione del freno dall’interno dell’abitacolo, come prima cosa bisogna rimuovere la cuffia, ovvero il rivestimento della leva del freno. Una volta eseguita questa operazione, bisogna trovare il dado che regola la tensione del cavo e che solitamente è composto da due parti: vite e controdado. Sarà sufficiente svitare il controdado per allentare la vite fino a quando il cavo non sarà tornato in tensione. A questo punto sarà sufficiente avvitare nuovamente il controdado e verificare il corretto funzionamento del freno. Se è abbastanza duro e le ruote appaiano ben bloccate, si potrà rimontare la cuffia.

Freno di stazionamento elettrico

Negli ultimi tempi si sta diffondendo sempre di più l’uso di un freno di stazionamento elettrico che si inserisce e disattiva con un semplice interruttore al posto della classica leva. Questo freno presenta numerosi pregi dal punto di vista della praticità e compattezza, oltre a richiedere uno sforzo minimo per la sua attivazione. 

Essendo elettrico, però, in caso di errata regolazione o malfunzionamento, non sarà possibile andare ad agire come sopra descritto. Nella maggior parte dei casi, occorrerà andare a verificare e, se necessario, sostituire la batteria

Hai mai ricevuto la newsletter di CercaOfficina.it?
Chi la riceve sembra apprezzarla molto. Arriva tutti i lunedì, per iniziare bene la settimana. Arriva a chi si iscrive. È gratis, sai? Ma arriva anche a chi ha utilizzato CercaOfficina.it per confrontare preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, ci piace avere un occhio di riguardo per chi ci ha dato fiducia.


Provalo anche tu, è molto facile e veloce

La regolazione del freno di stazionamento ultima modifica: 2020-10-26T17:00:00+01:00 da Sara Arado

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *