La seconda vita degli pneumatici fuori uso: le strade

La seconda vita degli pneumatici fuori uso: la strada

Quando parliamo di pneumatici fuori uso (Pfu) parliamo a tutti gli effetti di rifiuti perché, in quanto tali, hanno smesso di svolgere la propria funzione originaria, cioè quella di consentire ad un veicolo mobilità in condizioni di sicurezza. 

Detto ciò, lo pneumatico è fuori uso, ma il materiale di cui è fatto può essere destinato ad altri utilizzi. In particolare, alla ricostruzione delle strade diventando parte degli asfalti definiti “modificati”

Infatti, aggiungendo un polverino di gomma derivante da questi pneumatici al bitume per asfalti si ottiene una pavimentazione stradale dalle prestazioni meccaniche migliori.

In Italia l’utilizzo di questa tecnologia si è consolidata nel tempo grazie anche all’associazione senza scopo di lucro Ecopneus. 

Cerchi un’officina per il cambio gomme nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

I vantaggi degli asfalti prodotti dagli pneumatici fuori uso

Ad oggi in Italia sono stati realizzati oltre 600 km/corsia di strade con asfalto modificato con gomma riciclata da Pfu. Di seguito i principali benefici che sono emersi:

  1. Riduzione della rumorosità generata dallo pneumatico nel contatto con la strada. Infatti, gli asfalti modificati sono molto più silenziosi rispetto a quelli tradizionali, fino a 7 dB. 
  2. Una maggior durata della pavimentazione, fino a tre volte superiore rispetto a quella tradizionale. 
  3. Una maggior resistenza al formarsi di fessure e crepe di ogni tipo. Questo comporta un contenimento degli interventi di manutenzione con conseguente riduzione dei costi di gestione e degli inconvenienti derivanti dai cantieri stradali. 
  4. Una maggiore sicurezza nella guida grazie ad una migliore tenuta di strada, al drenaggio dell’acqua ed al miglioramento della visibilità. Riducendo, quindi, anche gli incidenti causati dal fenomeno dell’aquaplaning. 

Va da sé che il vantaggio principale sia quello di dare una seconda vita agli pneumatici e quindi quello di avere delle strade un po’ più green.

La seconda vita degli pneumatici fuori uso: le strade

Il progetto LIFE NEREIDE

L’idea è nata dal dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’università di Pisa in collaborazione con Ecopneus, e altri istituti. L’obiettivo è quello di realizzare asfalti durevoli, performanti e silenziosi con l’uso intelligente di materiali riciclati come la gomma degli pneumatici fuori uso.

Il progetto si chiama Nereide e intende dimostrare come l’uso di nuovi asfalti, a bassa emissione sonora, realizzati con gomma riciclata, possano essere una soluzione valida per ridurre l’inquinamento sonoro prodotto dai veicoli a contatto con l’asfalto.

Per il progetto saranno realizzati almeno 4 chilometri di nuove pavimentazioni sperimentali. La realizzazione richiederà oltre 24 tonnellate di gomme riciclata!

Grazie a questo. è prevista una riduzione dell’inquinamento acustico urbano di almeno 5 dB e un aumento dell’attrito del 20%, migliorando anche la sicurezza stradale.

Chi te lo fa fare?
Di trovare un’officina su CercaOfficina.it e non affidarti sempre ai soliti consigli? Nessuno, in effetti: però se tutti gli automobilisti pensassero che serve a niente, noi non esisteremmo. Magari potresti trovare una struttura ancora più vicina a te. O magari una più specializzata. Magari potrebbe valerne la pena, usare CercaOfficina.it.

Provaci, mettici alla prova

La seconda vita degli pneumatici fuori uso: le strade ultima modifica: 2021-10-01T09:30:00+02:00 da Alessia Berteletti

Leave a Reply

Your email address will not be published.