Le interviste di CercaOfficina.it: Nicolò Iammarino

Nicolo Iammarino

Nicolò Iammarino è lo youtuber che si cela dietro il famoso canale Passione Motori, con più di 300 mila iscritti. Specializzato in digital videomaker, offre contenuti creativi che hanno per oggetto lezioni di autoriparazione, consigli per l’acquisto di nuove auto e gare di drifting.

Ha aperto il suo canale YouTube nel 2010 e, da allora, ha collaborato con aziende come Suzuki, Honda, Sony, Xl moto, Seat, Mazda, Peugeot, Renault, Audi safety school, Motocrossdorno, Mercedes, Enel ALD, Paypal e molti altri.

Ma non è tutto! Nicolò ha esteso il suo business lanciando sul mercato un brand di abbigliamento e accessori legato a Passione Motori, in collaborazione con YouTee.

 →Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Scopriamo alcune curiosità su Nicolò Iammarino.

Com’è nata la tua passione per i motori?

Credo sia qualcosa che ho nel DNA, probabilmente deriva dai miei nonni. I miei genitori non sono mai stati appassionati, né di auto né di moto. Mio nonno paterno, invece, lo era ma ho trascorso con lui veramente poco tempo e dubito che lui abbia potuto trasmettermi questa passione. Quindi probabilmente è qualcosa che ho nel sangue!

Quante e quali auto possiedi attualmente?

Al momento possiedo una Abarth 595 Turismo (anche se ora ha più cavalli di una da competizione) ed è stata la prima auto che sono riuscito ad acquistare in autonomia. Prima guidavo una Clio 1.2 che condividevo con mia madre. In seguito, ho acquistato una Nissan Silvia S15 Spec-R del 1999 per fare drift. Attualmente possiedo queste due auto ma ho una terza in arrivo che non spoilero!

Nicolò Iammarino

Qual è l’auto che consiglieresti ad un amico? Perché?

Giornalmente vengo bombardato sui social da domande simili. Mi viene chiesto spesso che auto consiglierei a chi mi segue. In realtà, credo che l’auto sia un po’ la rappresentazione di sé stessi e delle proprie abitudini e, quindi, che vada scelta in base a ciò che uno cerca. C’è chi cerca l’auto comoda per fare colpo sulle ragazze, magari un’Audi A3, e chi invece preferisce comprare un’auto sconosciuta e vecchia di 20 anni solo per il piacere di guidarla (vedi il sottoscritto). In generale, comunque, se un amico appassionato di motori mi chiedesse un’auto per divertirsi, gli consiglierei, senza esitazione, una MX-5. Leggera, due posti secchi, trazione posteriore, abbastanza potente per poterla mandare di traverso, cabrio… un sogno.

Come ti immagini l’auto del domani?

Purtroppo credo che le auto si stiano avvicinando sempre di più all’automazione. Probabilmente un giorno saliremo in auto, imposteremo la destinazione e leggeremo il giornale mentre verremo trasportati automaticamente.

Qual è la parte che più ti piace del tuo lavoro e quale meno?

Amo girare video, creare collegamenti interpersonali con professionisti del settore (officine, carrozzerie, piste, piloti, ecc.) e ovviamente GUIDARE. Mi piace anche montare video (la mia prima professione, se così possiamo descriverla). Ultimamente, però, ho problemi di cervicale e sto pensando di delegare a qualcun altro questa mansione.
Cosa davvero mi annoia? Compilare le fatture. Quando potrò permettermelo, assumerò una segretaria e la prima cosa che le delegherò saranno sicuramente le fatture!

Qual è stato il video in cui ti sei divertito di più nel girarlo?

Valutando gli ultimi video caricati, probabilmente quello che mi ha regalato più emozioni è stata la prova della Toyota Ae86 Trueno in pista. Mandarla di traverso è incredibile…

Secondo te, per quale aspetto vieni maggiormente apprezzato dal pubblico?

Credo sia la leggerezza con cui affronto gli argomenti, divertendomi e divertendo. Sono convinto che uno degli aspetti più importanti per fare questo lavoro è divertirsi, in modo da divertire e trasmettere solo good vibes.

Nicolò Iammarino

Parliamo adesso delle autoriparazioni. Quanto ti senti preparato a riguardo?

Teoricamente posso dire di cavarmela, ma praticamente preferisco affidarmi a chi mette mano ai motori tutti i giorni per lavoro. Per quanto possa essere appassionato e informato, sono sicuro che un meccanico, che tutti i giorni opera sui motori, sia più competente di me, che ho a che fare solo con il volante o la videocamera e la tastiera.

Quali sono le cure e le attenzioni che riservi alla tua auto per la manutenzione?

Sicuramente non salto mai i tagliandi e quando raggiungo il chilometraggio per il prossimo, cerco di prenotarlo il prima possibile. Ci sono poi “piccolezze” come scaldare sempre il motore o i differenziali e aspettare prima di spegnere i veicoli per far raffreddare il turbo.

Ti occupi personalmente degli interventi di manutenzione e delle piccole riparazioni o preferisci affidarti a un’officina meccanica? In quest’ultimo caso, hai un meccanico di fiducia?

Solitamente preferisco affidarmi alle officine. Fortunatamente, con il lavoro che svolgo, ho instaurato dei bei rapporti con officine che mi seguono, ormai, da sempre.

Secondo te, qual è la caratteristica più importante per un bravo meccanico?

L’importante è che sia preparato. Mi è capitato, con i motori giapponesi, di trovarmi meglio con meccanici che hanno studiato autonomamente e hanno acquisito esperienza negli anni piuttosto che con meccanici ultra qualificati ma che, alla fine, hanno causato danni.

Dipende da te
Noi ci impegniamo ogni giorno per rendere più trasparente il settore automobilistico con l’aiuto di tanti altri automobilisti che collaborano con noi. Anche tu puoi farlo se vuoi, usando il servizio e condividendo la tua esperienza. Alla fine solo l’unione fa la forza. A meno che tu preferisca non vederci chiaro, certo.

Prova subito, vedrai

Le interviste di CercaOfficina.it: Nicolò Iammarino ultima modifica: 2020-09-03T17:00:00+02:00 da Francesca Berardino

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *