Boom di rincari: tocca anche ai pedaggi autostradali

Pedaggi autostradali

Dal 1 gennaio 2017 viaggiare in auto è diventato più costoso: sono aumentati infatti i pedaggi autostradali in molte zone d’Italia.

La normativa

L’aggiornamento delle tariffe, previsto annualmente, deriva dall’applicazione di quanto contrattualmente previsto dalle Convenzioni Uniche stipulate dal 2007 in attuazione della legge di riforma del settore n. 296/2006 unitamente alle Delibere Cipe del 2007 e del 2013 che hanno stabilito le formule tariffarie e i criteri di calcolo da applicare.


>> Hai bisogno di un’officina nella tua zona? Clicca qui e scopri le nostre migliori officine 


Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti spiega che la successione delle norme ha dato luogo a sei differenti regimi tariffari oltre specifiche fattispecie che tengono conto, pur con diverse modalità, “dei parametri legati all’inflazione, alla qualità, al recupero della produttività nonché agli investimenti in beni devolvibili effettuati”.

Pedaggi autostradali
fonte: upload.wikimedia.org

Quanto costeranno i nostri viaggi?

Avevamo già parlato dell’aumento degli importi delle multe stradali nel 2017. Anche per i pedaggi autostradali è stata prevista una raffica di rincari nel nuovo anno.

Si parla in media di un aumento dei pedaggi del +0,77%. Programmati anche picchi che sfiorano addirittura gli 8 punti percentuali: è il caso della Brebemi, che collega Milano con Brescia, autostrada già considerata abbastanza cara dagli automobilisti. Quest’ultima ha ottenuto un incremento tariffario da primato: +7,88%. Stessa cosa per la Satap, ovvero la Torino-Milano.

Non per tutte le tratte autostradali sono stati autorizzati gli aumenti del pedaggio: prezzi stabili infatti per la Asti-Cuneo, l’Autostrada del Brennero, il Consorzio Autostrade Siciliane, l’Autostrada dei Fiori, le Autostrade Meridionali e altre ancora.

Però, c’è una buona notizia per gli automobilisti pendolari. Il Ministero dei Trasporti ha rinnovato l’estensione ad un altro anno dello sconto sul pedaggio autostradale. I pendolari potranno beneficiare di uno sconto fino al 20% se sussistono determinate condizioni come ad esempio l’aver percorso almeno 20 tragitti autostradali al mese e per un raggio massimo di distanza di 50 km.

Share Button
Boom di rincari: tocca anche ai pedaggi autostradali ultima modifica: 2017-01-25T17:00:19+00:00 da Federica

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*