Nuovo Codice della Strada dal 2021

Codice della Strada 2021

Il Codice della Strada è cambiato il 1 Gennaio 2021.

Esso prevede delle modifiche che, seppur minime, aiutano a tutelare chi sulla strada è più esposto ai pericoli. Il nuovo regolamento prevede anche delle novità per quanto riguarda sanzioni e pagamenti, tema di cui si discute da anni e che finalmente nel 2021 entreranno in vigore.

Esistono, però, temi caldi di cui si parla spesso, ma la cui decisione è stata rimandata a data da destinarsi; pertanto, per il momento, in questa nuova versione del Codice Stradale non ci saranno novità riguardo a questi temi.

Ma vediamo più nel dettaglio cosa cambia e cosa è stato rimandato.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Le proposte rimandate

Si è discusso a lungo dei limiti di velocità autostradale. Al momento il limite è fissato a 130 km/h. Da tempo, però, si discute di alzarlo a 150 km/h, ovviamente nei tratti di autostrada in cui risultino presenti infrastrutture adatte a garantire la sicurezza anche a velocità più elevate. Tuttavia, dal momento che la proposta non è ancora stata accettata, per ora il limite rimane fissato a 130 km/h.

Un altro tema di cui si è discusso, sempre in ambito autostradale, è l’accesso anche a moto con cilindrata di 125 cm3. Fino ad ora, infatti, questa tipologia di moto, per quanto serva la patente B per guidarla, non può ancora circolare nei tratti autostradali. Nonostante sia da anni che se ne parla, la proposta non è ancora stata approvata.

Infine, per far fronte al problema degli automobilisti che consultano il cellulare durante la guida, si è proposto un inasprimento delle multe. La proposta prevedeva la diminuzione di 5 punti dalla patente, sospensione di essa da 7 giorni a 2 mesi e multe che potevano variare dai 400€ ai 2.000€. Il tutto raddoppiato se l’infrazione fosse stata ripetuta nell’arco di 2 anni. Anche questa proposta, dopo esser stata esaminata, non è stata ancora approvata.

Codice della Strada

Le novità del Codice della Strada

La prima novità introdotta dal nuovo Codice della Strada è volta a proteggere le persone più esposte ai pericoli stradali. Per questo motivo, è stata istituita la categoria degli “utenti vulnerabili”, ovvero ciclisti, pedoni, motociclisti e disabili. Con il 2021 si presterà più attenzione a questi soggetti, per garantire loro più sicurezza.
Attenzione particolare sarà riservata alle persone con disabilità che spesso non riescono a spostarsi agilmente con la carrozzina a causa di marciapiedi troppo alti, dissestati, o a causa di automobili parcheggiate che non permettono un passaggio agevole.

Un’ulteriore misura di sicurezza per tutelare i pedoni riguarda le strisce pedonali. Dal 2021 esse potranno essere rialzate, anche fino a raggiungere l’altezza del marciapiede. Per migliorarne la visibilità, inoltre, è prevista la possibilità di colorare l’attraversamento o illuminarlo.

Ultima novità rispetto ai pedoni riguarda la precedenza. Da oggi coloro che attraversano sulle strisce pedonale hanno il diritto alla precedenza in qualsiasi casistica.
Fino ad adesso, infatti, il pedone aveva la precedenza solo se stava già impegnando l’attraversamento. Dal 2021 basterà che si stia avvicinando alle strisce per averne diritto.

Altro tema oggetto di modifica riguarda le multe: è prevista una diminuzione del 0,2% su multe oltre i 250€. Questo cambiamento è stato deciso per una questione di riparo dall’inflazione.

Modifica più consistente è, invece, a proposito del Cashback di Stato del 10%, previsto per gli acquisti effettuati con carte, bancomat e app di pagamento. All’interno delle attività previste dal cashback, dal 2021 sono inseriti anche i pagamenti di bolli, assicurazioni e multe (con un massimo di 150€).

L’ultima novità è per gli scooter a tre ruote. Fino ad oggi, infatti, essi erano categorizzati come “tricicli” che ovviamente non possono circolare in autostrada. Nonostante alcune moto a tre ruote abbiano la capacità e la potenza per percorrere tratti stradali ad alta velocità, fino ad oggi non era consentito loro l’accesso.
Dal 2021, però, questo cavillo burocratico è stato risolto e anche questa tipologia di moto potrà circolare in autostrada.

È la prima volta che vieni?
CercaOfficina.it fornisce un confronto immediato delle officine della zona; ti dà la possibilità di vedere le recensioni scritte da altri automobilisti che hanno già utilizzato il servizio, le specializzazioni e le foto delle strutture; ti permette di prenotare un appuntamento gratuitamente, quando vuoi e ovunque tu sia. Sei libero di continuare a leggere solo i nostri articoli ovviamente, ma se volessi di più e unirti a noi, puoi farlo anche subito.

Prova a vedere come funziona

Nuovo Codice della Strada dal 2021 ultima modifica: 2021-05-13T17:00:00+02:00 da Stefania Ubezio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *