Oscuramento vetri auto: la normativa

oscuramento vetri auto

L’oscuramento dei vetri delle auto è diventato uno degli optional più richiesti dagli automobilisti ma qual è la normativa che regola il loro utilizzo?

Inizialmente molto diffuso tra gli appassionati di tuning, l’oscuramento dei vetri delle auto si è esteso a tutte le tipologie di automobilisti divenendo una pratica consolidata. Sono numerose le concessionarie che permettono di personalizzare le auto con questo optional ma non è raro che si decida di oscurare i vetri successivamente alla messa in strada; soprattutto se si procede in autonomia, è necessario conoscere la normativa per non incorrere in sanzioni.

 →Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Cosa dice la legge sull’oscuramento dei vetri delle auto

Un aspetto su cui ogni automobilista interessato all’oscuramento dei vetri dell’auto dovrebbe informarsi, è certamente cosa prevede la legge sull’argomento.

Il tema è stato abbondantemente dibattuto fino al 2002, anno in cui è stata introdotta una normativa specifica sull’argomento per fare chiarezza sulla situazione. Con la circolare ministeriale N.1680/M360 del 08.05.2002 sono stati definiti i criteri da rispettare per l’oscuramento dei vetri delle auto, un provvedimento in larga parte dovuto all’adeguamento dell’Italia alle norme europee sulla libera circolazione delle merci. Sostanzialmente, se si acquista un prodotto che è stato approvato da un altro Stato membro dell’Unione Europea, in base agli accordi comunitari, l’Italia non può vietarne la circolazione e l’utilizzo.

In base a questo principio è necessario, quindi, assicurarsi che le pellicole acquistate siano certificate dall’UE e presentino il marchio identificativo univoco del produttore e che questo, anche dopo l’applicazione, sia ben visibile in caso di controllo da parte delle autorità.

Inoltre, affinché l’applicazione delle pellicole sia legale, è necessario che queste siano omologate per la tipologia di veicolo e di vetri su cui vengono applicate: ogni pellicola ha caratteristiche specifiche e, a seconda del marchio produttore e della tipologia, possono o meno essere adatte al veicolo su cui si desidera utilizzarle.

oscuramento vetri auto

Regole per l’installazione

Chiariti gli aspetti legati all’idoneità del prodotto, è necessario tenere in considerazione anche le regole che riguardano l’installazione delle pellicole per l’oscuramento dei vetri.

Nello specifico, in Italia è consentito l’oscuramento esclusivo dei vetri laterali posteriori del veicolo. È possibile anche oscurare il lunotto posteriore purché siano installati sull’auto due specchietti retrovisori esterni, uno per ogni lato. Non è, invece, considerato legale l’oscuramento dei cristalli laterali anteriori, del parabrezza e degli specchietti retrovisori.

Questa tipologia di intervento non prevede l’aggiornamento della carta di circolazione diversamente da altre modifiche che lo necessitano, come descritto dall’articolo 78 del Codice della Strada.

In caso di inosservanza del regolamento sancito dalla normativa, si incorre in sanzioni amministrative (multa) a partire da circa 80 euro come previsto dall’articolo 71 del Codice della strada.

Sei stato qui altre volte?
Allora saprai che CercaOfficina.it pubblica diversi articoli per diffondere aggiornamenti e utili informazioni sulla manutenzione dell’auto. Tuttavia, questa è una piccola parte. Puoi prendere solo questa oppure scegliere di utilizzare il servizio per il bene della tua auto.

È una buona cosa, provaci

Oscuramento vetri auto: la normativa ultima modifica: 2020-11-12T17:00:06+01:00 da Alfredo Di Todaro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *