Patente speciale per disabilità: tutto quello che c’è da sapere

Patente Speciale

La patente speciale è la certificazione di idoneità alla guida per persone diversamente abili, che consente loro la conduzione e la guida di un’automobile da modificare appositamente a seconda delle necessità del diretto interessato.

Come richiederla?

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Patente speciale: cos’è e quali sono i requisiti

Per poter fare la patente speciale, è necessario soddisfare determinati requisiti psichici e fisici.

La verifica di essi, in casi di minorazioni e mutilazioni fisiche, anatomiche e sensoriali, deve essere eseguita da parte di apposite Commissioni Mediche Locali, che sono provinciali e solitamente si trovano presso specifici centri sanitari.

Queste si occupano anche di persone che non erano invalide al momento del conseguimento della patente, ma lo sono diventate successivamente. In questi casi, la Commissione Medica deve valutare la gravità dell’invalidità (che può anche essere rappresentata da specifiche patologie o malattie) e confermare la validità della patente, indicando le modifiche specifiche da apportare al veicolo.

In questa casistica, rientrano anche persone che potrebbero avere diritto all’esenzione dell’utilizzo della cintura di sicurezza.
È bene sapere, però, che la mera invalidità per patologia non rappresenta in sé un requisito sufficiente per avere l’esonero: questo, infatti, è rilasciato solo e soltanto se l’utilizzo del dispositivo di sicurezza rappresenta una controindicazione a causa della patologia.

Patente Speciale

Rinnovo e revisione

La patente speciale normalmente risulta valida per 5 anni. Tuttavia, la Commissione Medica ha la facoltà di stabilire periodi inferiori, sulla base della gravità della patologia o della menomazione.

Ogni volta che la patente speciale viene rinnovata, l’ente locale specifica la data di scadenza del documento sul certificato medico, il quale dovrà essere sempre allegato alla patente.

Nel caso in cui la Commissione, nel momento del rinnovo, ritenga necessario l’applicazione di nuove modifiche all’autovettura, è necessario che il conducente sostituisca la propria patente con una versione aggiornata. Per fare questo è necessario fare richiesta alla Motorizzazione Civile.

Esistono anche casi in cui la Commissione Medica non ritiene possibile rinnovare la patente, a causa della non idoneità alla guida del soggetto. In questo caso, la Commissione ha il dovere di mandare una copia del certificato medico alla Motorizzazione per procedere con il processo di sospensione della patente.

Infine, nel caso in cui la Commissione ritenga che la disabilità sia stabile e non passabile di peggioramento, allora la scadenza quinquennale della patente speciale cessa di vigere. Da questo momento in avanti, quindi, il conducente ha il diritto di rinnovare la patente secondo le procedure e le scadenze normalmente indicate sul Codice della Strada.

A cosa serve CercaOfficina.it?
Nel suo piccolo CercaOfficina.it vuole rendere più trasparente il post-vendita automobilistico. Puoi chiedere preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, come il tagliando per intenderci; vedere le officine più vicine a te e confrontarle in base alle recensioni e alle specializzazioni; prenotare un appuntamento. Tutto in pochissimi click.

Hai tutto a portata di mano, prova a vedere come funziona

Patente speciale per disabilità: tutto quello che c’è da sapere ultima modifica: 2021-07-23T10:40:51+02:00 da Stefania Ubezio

One thought on “Patente speciale per disabilità: tutto quello che c’è da sapere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *