Revisione auto: nuove regole per il 2018

revisione

Entro il 20 maggio 2017 gli Stati membri dell’Unione Europea dovranno adottare le disposizioni della direttiva 2014/45/UE relativa alle nuove norme per la revisione dell’auto, tali modifiche saranno però operative a partire dal 20 maggio 2018.
La nuova direttiva europea stabilisce regole più severe che coinvolgono sia il personale che effettua gli interventi sia i proprietari delle auto, che diventeranno garanti dello stato della loro vettura.

La grande novità: il certificato di revisione

La grande novità introdotta è il certificato di revisione, un documento che verrà rilasciato a controllo tecnico terminato. Oltre a dati come il numero identificativo del veicolo, la targa, il luogo e la data del controllo con il rispettivo esito, questo documento dovrà riportare anche il numero dei chilometri dell’auto.


>> Stai cercando un’officina per fare la revisione? Clicca qui


Le officine avranno dunque il compito di rilevare il chilometraggio delle auto su cui effettuano gli interventi di revisione e il loro operato verrà certificato da controlli effettuati da appositi ispettori.

Questo dato sarà inoltre disponibile sul Portale dell’Automobilista del ministero delle infrastrutture e dei trasporti che, per conformarsi alla direttiva, inserirà uno specifico servizio online che premetterà di verificare l’ultima revisione di un veicolo in modo semplice: basterà scegliere il tipo di veicolo, inserire il numero di targa e verrà mostrato all’utente il numero di chilometri, la data e l’esito dell’ultima revisione.

Questa novità serve ad aumentare le garanzie per chi acquista un’auto usata, ha infatti lo scopo di evitare le frodi legate alla manomissione dei chilometri della vettura. Mira inoltre ad aumentare la sicurezza degli automobilisti, in quanto, grazie alla registrazione dei chilometri delle auto, sarà possibile identificare tutti quei veicoli che, a causa del numero elevato di chilometri che hanno percorso, possono rappresentare un pericolo non solo per l’ambiente ma anche per le altre autovetture.

revisione
fonte: inforicambi.it

Cosa non cambia

La frequenza con cui effettuare la revisione rimarrà invariata, sarà dunque obbligatoria dopo i primi 4 anni per le auto di nuova immatricolazione e, successivamente, ogni 2 anni.
Viene però introdotta la facoltà da parte di ogni Stato membro dell’Unione di stabilire controlli con una diversa frequenza nel caso in cui il veicolo abbia subito incidenti con gravi danni, abbia superato i 160.000 km e nel momento del passaggio di proprietà dell’auto.

La registrazione dei chilometri attraverso l’apposito certificato di revisione sarà quindi valida solo per tutti i veicoli che hanno effettuato la prima revisione, purtroppo, questo implica che il fenomeno della manomissione dei chilometri potrebbe essere ancora effettuato entro i primi 4 anni di vita della vettura.

Richiedi subito dei preventivi per effettuare la revisione sulla tua auto con CercaOfficina.it!

Revisione auto: nuove regole per il 2018 ultima modifica: 2017-05-10T15:00:01+01:00 da Francesca

One thought on “Revisione auto: nuove regole per il 2018

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *