Scatola nera auto: sicurezza e trasparenza

È un dato di fatto che le polizze auto pagate dagli italiani sono in media tra le più care d’Europa. Con l’approvazione del Ddl Concorrenza però, si possono ottenere sconti significativi tramite l’installazione della “scatola nera” sulla propria vettura. Questo grazie alla grande quantità di dati registrati dal dispositivo che permettono un’accurata profilazione del cliente.

Cos’è e come funziona

La scatola nera auto è un dispositivo elettronico mobile dotato di rilevatore GPS, collegato alla batteria della vettura. La sua funzione è quella di registrare numerosi dati relativi alla condotta e allo stile di guida dell’automobilista. Nello specifico i dati che vengono raccolti sono: la geolocalizzazione, la percorrenza, l’accelerazione e la decelerazione, le marce utilizzate, i chilometri percorsi. Sulla base di questi dati le compagnie assicurative sono tenute a riconoscere una riduzione sostanziale dei premi pagati. Tutte queste informazioni, infatti, consentono di tracciare un profilo preciso degli assicurati potendo così fornire un’offerta su misura al cliente. È questo il caso delle polizze legate al reale utilizzo del veicolo, ideali per chi fa pochi chilometri. Inoltre, è possibile avvalersi di questi dati per contestare una multa.

> Cerchi un’officina nella tua zona? Clicca qui, facile e veloce!

Un’ulteriore funzione della scatola nera è quella di semplificare le indagini in caso di incidente stradale. È stata infatti progettata per resistere a condizioni estreme facendo così chiarezza sulle dinamiche del sinistro. In particolare, permette di analizzare i dati sulle accelerazioni, il luogo e la tipologia di incidente oltre a rilevare i sistemi di sicurezza attivati e allertare automaticamente i servizi di emergenza. I modelli più recenti infine integrano anche la funzione antifurto aiutando il proprietario a ritrovare la propria auto. In questo caso, la scatola nera dovrà essere installata in una parte nascosta del veicolo da professionisti del settore.

Vantaggi e svantaggi

Ricapitolando, scegliere di installare la scatola nera nel proprio veicolo garantisce numerosi vantaggi, tra i quali:

  • una riduzione significativa del premio assicurativo;
  • la localizzazione e l’assistenza 24 ore su 24;
  • l’intervento immediato e automatico del carro attrezzi;
  • la possibilità di ricostruire la dinamica del sinistro;
  • la possibilità di localizzare il veicolo in caso di furto.

Questa soluzione presenta chiaramente anche alcuni svantaggi tra cui:

  • la totale assenza di privacy;
  • un maggiore consumo della batteria dell’auto;
  • la scarsa comprensibilità dei dati per l’utente comune.
Scatola nera auto: sicurezza e trasparenza
Photo by: Wired

Per concludere

La scatola nera viene fornita in comodato d’uso gratuito per l’intera durata del contratto assicurativo. I costi di installazione e smontaggio del dispositivo sono totalmente a carico della compagnia assicurativa. A questo punto è necessario chiedersi se convenga veramente adottare una soluzione di questo tipo. È sicuramente un’opzione interessante per chi utilizza poco l’auto con un risparmio significativo grazie alle specifiche assicurazioni a chilometro. Infine, risulterà molto conveniente anche per gli abitanti delle città in cui il prezzo medio della polizza è più alto rispetto alla media nazionale a causa delle numerose frodi assicurative e dei falsi sinistri perpetrati con dolo.

Un dispositivo innovativo quindi, in grado di portare più trasparenza nelle relazioni con le compagnie assicurative e più sicurezza e convenienza per l’automobilista. L’altra faccia della medaglia è però la grande mole di informazioni di cui disporranno i grandi gruppi assicurativi e la totale assenza di privacy.

 

Ti potrebbe interessare anche...

Scatola nera auto: sicurezza e trasparenza ultima modifica: 2019-02-14T16:00:14+00:00 da Guglielmo Vernazza

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *