Traino di un veicolo: cosa c’è da sapere

traino veicolo

Il traino di un veicolo è una pratica che può rivelarsi necessaria in situazioni in cui si verificano avarie o guasti. Si tratta di un’operazione delicata che, se svolta in maniera inopportuna, può rappresentare un rischio per la sicurezza stradale degli automobilisti.

È utile, perciò, sapere cosa prevede la legge sull’argomento, quando è consentito e quali sono le pratiche necessarie per trainare dei veicoli in sicurezza. In ogni caso, è preferibile rivolgersi a personale specializzato nel soccorso stradale, servizio che può essere compreso nel premio di alcune polizze assicurative.

Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Quando è possibile trainare un veicolo?

Un autoveicolo può trainare esclusivamente rimorchi, come ad esempio piccole imbarcazioni o carrelli per il trasporto di oggetti. In situazioni di incombente necessità, però, è possibile trainare un’automobile in avaria o un veicolo che non consenta il normale scorrimento del traffico.

Queste eccezioni non sono comunque valide in autostrada o su strade extraurbane principali. Come già precisato, trainare un veicolo è un’operazione pericolosa che può mettere a rischio la sicurezza stradale. Di conseguenza, su strade a scorrimento veloce non è in nessun caso consentito trainare o essere trainati da altri veicoli; sarà obbligatorio, invece, l’intervento di mezzi specifici per il soccorso stradale.

In che modo deve avvenire il traino di un veicolo?

Nel caso in cui ci sia una situazione di impellente necessità e non ci si trovi su autostrade o strade extraurbane principali, si potrà procedere al traino di un veicolo, purché si rispettino le disposizioni previste dall’articolo 165 del Codice della Strada, che recita:

1. Al di fuori dei casi previsti dall’art. 63, il traino, per incombente situazione di emergenza, di un veicolo da parte di un altro deve avvenire attraverso un solido collegamento tra i veicoli stessi, da effettuarsi mediante aggancio con fune, catena, cavo, barra rigida od altro analogo attrezzo, purché idoneamente segnalati in modo tale da essere avvistati e risultare chiaramente percepibili da parte degli altri utenti della strada.

2. Durante le operazioni di traino il veicolo trainato deve mantenere attivato il dispositivo luminoso a luce intermittente di cui all’art. 151, lettera f, oppure, in mancanza di tale segnalazione, mantenere esposto sul lato rivolto alla circolazione il pannello di cui all’art. 164, comma 6, ovvero il segnale mobile di cui all’art. 162. Il veicolo trainante, ove ne sia munito, deve mantenere attivato l’apposito dispositivo a luce gialla prescritto dal regolamento per i veicoli di soccorso stradale.

3. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 85 a euro 338.

Sinteticamente, il veicolo da trainare dovrà essere ben assicurato attraverso attrezzature idonee, come catene, funi o barre rigide. L’operazione dovrà essere opportunamente segnalata agli altri utenti della strada attraverso il segnale a luce gialla lampeggiante, qualora disponibile sul mezzo trainante, con il segnale mobile per carichi sporgenti e l’attivazione del segnale luminoso a luce intermittente (quattro frecce). Qualora non dovessero essere rispettate le norme descritte, sono previste sanzioni amministrative con multe tra gli 85 e i 388 euro.

A cosa serve CercaOfficina.it?
Nel suo piccolo CercaOfficina.it vuole rendere più trasparente il post-vendita automobilistico. Puoi chiedere preventivi per la riparazione e manutenzione dell’auto, come il tagliando per intenderci; vedere le officine più vicine a te e confrontarle in base alle recensioni e alle specializzazioni; prenotare un appuntamento. Tutto in pochissimi click.

Hai tutto a portata di mano, prova a vedere come funziona

Traino di un veicolo: cosa c’è da sapere ultima modifica: 2020-12-21T17:00:00+01:00 da Alfredo Di Todaro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *