Questione ZTL: le regole da ricordare

Questione ZTL: le regole da ricordare

Con il termine ZTL (per esteso “zone a traffico limitato”) si fa riferimento a delle aree in cui – in alcune fasce orarie – la circolazione di determinate categorie di veicoli è limitata. Queste aree si trovano in particolari punti delle città, come i centri storici.

Le ZTL sono state istituite essenzialmente per perseguire tre finalità:

  • garantire sicurezza nei centri storici, poiché attraversati da un gran numero di pedoni;
  • abbassare i livelli di inquinamento delle zone centrali;
  • aumentare le entrate amministrative (tramite l’imposizione di un pedaggio).

→Cerchi un’officina nella tua zona?
Confrontale subito e prenota gratis un appuntamento in quella più adatta a te! →

Chi può accedere

Innanzitutto, bisogna chiarire che la limitazione della circolazione è in atto quando viene indicato che il varco è attivo. Quando il varco è inattivo, tutti possono circolare liberamente. Ciò nonostante, la normativa non è uguale per tutta Italia; ogni Comune ha adottato delle proprie regole.

Questione ZTL: le regole da ricordare
Photo by: Leggo

Il transito libero è consentito ai veicoli di emergenza (forze dell’ordine, ambulanze, vigili del fuoco), ai veicoli che trasportano persone invalide – se dotate di contrassegno – e ai mezzi pubblici.

Per i residenti viene fatta una distinzione: se si possiede un posto auto personale, il transito gratuito e senza limitazioni di sosta; se il residente, invece, non ha un posto auto assegnato potrebbe dover pagare un pedaggio.

Cosa succede quando si accede senza autorizzazione

Quando si accede a una zona a traffico limitato, senza permesso, si incorre in una sanzione. In media, la multa va da un minimo di 83 euro a un massimo di 333 euro. Per questo tipo di illecito non è prevista la decurtazione dei punti della patente. Inoltre, se la sanzione viene pagata entro 5 giorni viene applicato uno “sconto” del 30%.

Attenzione: se vengono effettuati più accessi irregolari, la multa viene ripetuta per ogni violazione.

È possibile contestare un accesso irregolare?

Sì, la contestazione della multa è possibile quando la segnaletica è poco visibile o mancante. In passato, sono stati accolti numerosi ricorsi per questo motivo. Un altro caso in cui è possibile il ricorso riguarda i vizi di forma verbale e cioè, quando data, ora o luogo sono sbagliati.

Questione ZTL: le regole da ricordare
Photo by: Milano Life

Inoltre, mostrando un certificato medico, è possibile dimostrare che l’accesso alla ZTL si è verificato a causa di un’emergenza. Tuttavia, la documentazione deve essere presentata entro 72 ore dalla violazione.

Ti potrebbe interessare anche...

Questione ZTL: le regole da ricordare ultima modifica: 2019-05-13T16:00:17+00:00 da Elena Bertinazzi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *